Malattia Mentale: La voce del Cambiamento

Sono Marco, giovane di 22 anni di Napoli con una forte depressione.

Nessuno mi capisce. Nessuno può comprendere il mio dolore, la mia sofferenza, le mie difficoltà. Non ho la forza per fare nulla.

Sono inerme nel mio letto e penso che questa prigionia forzata non faccia altro che alimentare ansie, paure, senso di vulnerabilità, dettate dalla mia condizione di fragilità.

Ogni giorno mi ripeto: “Tu sei solo, morirai da solo.”

Non intravedo uscite, solo vicoli ciechi che portano alla stessa meta, la morte. Una morte non tanto fisica ma quanto mentale, sociale, relazionale.

Intanto arredo il mio tunnel, fatto di espedienti nei quali non devi metterci del tuo, rischiare qualcosa, senza altre pretese che possano in qualche modo compromettere lo status quo e farmi uscire dalla comfort zone che è la mia prigione dorata, rifugio ultimo da questa amara sofferenza.

Non ho più la forza di combattere, di credere un giorno di ritornare al mio vecchio me, ad una routine che comprenda amici, relazioni, affetti.

Da qui un grido di speranza, la volontà di rivolgermi ad un Facilitatore Sociale della Salute Mentale che, con professionalità, empatia e un approccio orientato all’operatività, è riuscito a farmi uscire dal mio guscio, dalla mia corazza interiore, che ad ogni nuova esperienza mi contrastava, mi faceva desistere prima ancora di cominciare, sentenziando l’inutilità dell’esperienza in sé e dell’inevitabilità e dell’ineludibilità della mia condizione.

Il Facilitatore Sociale è riuscito ad attivare in me le sinapsi giuste, per innescare il cambiamento e per spingermi fuori dalla comfort zone, verso un nuovo “IO”, pronto a stare nel mondo, con il mondo.

Se anche tu hai una storia di vissuto e riscatto dalla malattia mentale che ti fa piacere condividere con noi scrivici a mad@funraising.it

Fissa un appuntamento

Lo scopo di ciascun percorso Fun-Raising è quello di accompagnare le Persone a vivere serenamente nel proprio mondo personale e professionale.