Le 10 principali cause di insuccesso della leadership

Ricoprire un ruolo di responsabilità all’interno di organizzazioni di qualunque tipo, richiede un lavoro importante su di sé e sul proprio equilibrio interiore. Ma richiede anche una buona conoscenza degli Altri, capacità di ascolto e di empatia.
Non basta imparare a menadito i processi organizzativi o i manuali di management.
Serve Umanità, dove per Umanità intendiamo una sintesi armoniosa di azioni di miglioramento su sé stessi e sugli Altri.

Sapere cosa non fare, quindi, è essenziale esattamente come sapere cosa fare.

Ecco un elenco di 10 cose dalle quali un buon leader (o un aspirante tale) dovrebbe tenersi alla larga per essere efficace nell’espressione della sua leadership:

1. Mancanza di attenzione ai dettagli e incapacità di delegare

La leadership efficace richiede la capacità di organizzare e padroneggiare i dettagli. Nessun leader efficace è mai “troppo occupato” per dedicarsi all’organizzazione dettagliata delle attività. Il leader di successo deve padroneggiare tutti i dettagli relativi alla posizione, assumendo su di sé la responsabilità ma concedendo agli Altri lo spazio sufficiente per esprimere la propria capacità di farsi carico dei compiti delegati.

2. Indisponibilità a svolgere dei lavori umili

I veri grandi leader sono disposti, quando la situazione lo richiede, a svolgere qualunque tipo di lavoro che normalmente affiderebbero a qualcun altro. “Il più grande tra voi sarà il servitore di tutti” è una verità che tutti i leader efficaci osservano e rispettano.

3. Aspettativa di ricompensa per ciò che “sanno”

Il mondo non vi paga per quello che sapete, o per quello che fate fare agli altri ma per l’utilizzo che fate del vostro sapere.

4. Paura della concorrenza dei collaboratori

I leader che temono di vedersi portar via il posto da uno dei loro collaboratori possono dare per certo che prima o poi accadrà. I bravi leader addestrano dei “vice” a cui possono affidare tutti i compiti operativi. Solo così possono guadagnare tempo mobilitandosi su più fronti. Il leader efficace è capace di aumentare la produttività e la motivazione dei collaboratori attraverso una buona conoscenza del lavoro e una personalità gradevole, inducendoli a dare un servizio migliore di quello che potrebbero fornire senza la sua guida.

5. Mancanza di immaginazione

Senza immaginazione, il leader non è in grado di rispondere alle emergenze o di sviluppare dei piani con cui guidare efficacemente i collaboratori.

6. Egoismo

Il leader efficace condivide i risultati con il team di lavoro. Riesce, quando serve, a stimolare motivazione e produttività, a non prendersi alcun merito. I grandi leader si accontentano di veder premiati i collaboratori perché sanno che la maggior parte delle Persone è più sensibile alla gratificazione e all’apprezzamento che allo stipendio.

7. Intemperanza

I collaboratori non rispettano un leader intemperante. Inoltre, l’intemperanza, in qualunque forma, toglie energie tanto al leader quanto al gruppo dei collaboratori.

8. Slealtà

I leader che mancano di lealtà nei confronti del proprio dovere, dei propri capi e dei propri collaboratori, non possono conservare a lungo quel ruolo. La slealtà è un marchio indelebile e la reputazione, per un leader, è fondamentale. La mancanza di lealtà, più in generale, è una delle cause principali di insuccesso in tutti i campi della vita.

9. Enfasi sull’autorità

Il leader efficace esercita il suo ruolo con l’incoraggiamento, l’ascolto e l’apertura mentale ed emotiva. I leader che cercano di spaventare i dipendenti con la loro “autorità” si impongono con la forza. Se siete dei veri leader, non avrete alcun bisogno di servirvi della forza del “ruolo” ma vi sarà sufficiente la vostra forza interiore e Umana.

10. Enfasi sul titolo

I leader competenti non hanno bisogno di alcun “titolo” per ottenere il rispetto dei collaboratori. I leader che fanno pesare eccessivamente il proprio titolo non hanno quasi mai altri pregi da far valere. Un vero leader è a disposizione di tutti, e rifugge dai formalismi e dall’ostentazione.

Se sei interessato a scoprire nuovi modi di gestire la tua leadership scopri Happy Manager.

Happy Manager è l’innovativa formula FunRaising pensata per rinnovare il tuo modo di gestire i team di lavoro. Happy Manager è progettato per offrire a Manager, Imprenditori e Professionisti strumenti originali per motivare, motivarsi e crescere come una squadra.

Scopri di più

Fissa un appuntamento

Lo scopo di ciascun percorso Fun-Raising è quello di accompagnare le Persone a vivere serenamente nel proprio mondo personale e professionale.