Conoscere la leadership e diventare leader di noi stessi

Attraverso questo blog cerchiamo di condividere contenuti che aiutino a crescere e a sviluppare il proprio potenziale.

Tra i “vangeli” della letteratura per la crescita personale c’è “Pensa e Arricchisci te stesso” di Napoleon Hill, un libro semplice e immediato ma ricchissimo di idee interessanti per chi, come noi, ha scelto di dedicare la propria vita allo sviluppo personale.

La leadership, ad esempio, è uno dei temi che ci hanno affascinati di più: conoscere e comprendere la leadership, infatti, non aiuta soltanto chi ricopre posizioni di spicco all’interno delle organizzazioni ma tutte le Persone, perché uno degli step fondamentali di un percorso di crescita personale consiste proprio nel diventare leader di sé stesso.
Ecco le caratteristiche principali della leadership secondo Napoleon Hill:

Gli 11 fattori della leadership

1. Estremo coraggio, basato sulla profonda conoscenza di voi stessi

Nessuno vuole essere guidato da un leader che manca di fiducia in se stesso e di coraggio: la leadership è strettamente legata all’autostima; per sviluppare doti di leadership e diventare leader di sé stessi è fondamentale iniziare a prendere coscienza di ciò che si è, accettare e lavorare sui propri limiti, imparare a valorizzare il proprio potenziale.
In altre parole, se ambite a coltivare la leadership, occorre che siate pronti a lavorare sodo su voi stessi!

2. Autocontrollo

Chi non è in grado di controllare se stesso non è neppure in grado di controllare gli altri: leadership e self leadership sono le due facce della stessa medaglia. Imparate ad agire il controllo prima su voi stessi (questa è la parte più difficile), gli Altri non avranno difficoltà a venirvi dietro. L’autocontrollo trasmette sicurezza agli Altri e un vero leader è colui che riesce a far sentire al sicuro le Persone che lo seguono.

3. Profondo senso della giustizia

Senza uno spirito di correttezza e di giustizia, nessun leader può ottenere e conservare il rispetto dei collaboratori: ottenere il rispetto e la fiducia degli Altri non è così complicato, il difficile è mantenere questa fiducia nel tempo. Solo esprimendo Valori di giustizia e di lealtà attraverso comportamenti congruenti, sarà possibile costruire intorno a sé una rete solida e affidabile. Riflettete, quindi, sui vostri Valori, sul vostro senso della giustizia, sulla vostra lealtà; coltivate tutti questi aspetti per diventare Persone migliori prima, leader efficaci poi.

4. Grande determinazione

Coloro che tentennano nelle decisioni dimostrano di non essere sicuri di se stessi, e quindi non possono guidare efficacemente gli altri: se non coltiverete la vostra determinazione, sarete voi i primi a non fidarvi delle vostre scelte e delle vostre intuizioni. Vi sentirete incerti di fronte a qualsiasi decisione e userete male il tempo a vostra disposizione, vivrete pieni di rimpianti e di occasioni mancate. In altre parole, la determinazione è uno degli ingredienti per un’autostima forte e una vita appagante.

5. Definizione dei piani

I leader di successo devono pianificare il proprio lavoro, e mettere in atto i loro piani. I leader che si muovono a tentoni, senza avere dei piani pratici e definiti, si possono paragonare a una nave priva di timone, prima o poi finiranno sugli scogli: anche nel vostro percorso di sviluppo personale sarà importante avere ben chiari gli obiettivi e la rotta da seguire per raggiungerli. Senza eccedere con le rigidità, una certa dose di pianificazione “strategica” vi aiuterà a realizzare prima e meglio i vostri scopi e a sentirvi più sicuri, in altre parole, ad essere leader efficaci di voi stessi.

6. Abitudine a fare più del proprio dovere

Un lato negativo della leadership è la necessità di essere disposti a fare più di quello che si chiede ai collaboratori: beh si, essere leader e leader di sé stessi comporta fatica, se non vi va di lavorare sodo, potete sempre accontentarvi. Ma il lavoro paga, sempre!

7. Personalità gradevole

La leadership si basa sul rispetto. I collaboratori non rispetteranno il leader che non dimostra una personalità gradevole sotto tutti gli aspetti: chi ha lavorato su di sé è facile da riconoscere perché appare come una Persona serena e gratificata, le Persone appagate sono più gentili ed empatiche, risultano gradevoli e hanno buone capacità relazionali. Anche questo è un effetto di un buon lavoro su di sé: il miglioramento della propria personalità e della qualità delle proprie relazioni.

8. Empatia e comprensione

I leader di successo devono avere un rapporto di empatia con i loro collaboratori. Inoltre devono comprenderne il carattere e i problemi: se si vuole guidare qualcuno bisogna, prima di tutto, conoscerlo e comprenderlo. Non esiste un leader efficace senza buone doti di empatia. L’empatia, inoltre, aiuta a sentirsi in pace con il mondo.
Allenate la vostra empatia, ogni giorno, a cominciare dalle Persone a voi più vicine. Aprirsi agli Altri equivale ad aprirsi a sé stessi e la leadership è per le Persone aperte al miglioramento.

9. Padronanza dei dettagli

La leadership efficace presuppone la padronanza dei dettagli del proprio lavoro: allenarsi ad osservare i dettagli aiuta a sentirsi padroni dello spazio nel quale ci si muove, a non farsi cogliere impreparati e ad acquisire maggiore sicurezza. Guardatevi intorno, osservate, meditate, perché Bellezza e Verità sono nei dettagli!

10. Disponibilità ad assumersi tutta la responsabilità

I leader di successo devono essere disposti ad assumersi la responsabilità per gli errori e i limiti dei loro collaboratori. Se un leader tenta di scaricare questa responsabilità, non rimarrà un leader: essere leader vuol dire accettare il compito di guidare gli Altri e di aiutarli a dare il meglio di sé, non esiste errore di Altri che non sia, in qualche modo, legato a ciò che il leader ha fatto o ha mancato di fare. Allenatevi ad assumervi ogni responsabilità, guardate dentro di voi prima di guardare fuori, troverete sicuramente un tiro da aggiustare o qualcosa da migliorare. Ciò che fanno gli Altri vi aiuterà ad accrescere e a perfezionare la vostra leadership.

11. Cooperazione

Il leader di successo deve comprendere e applicare il principio dello sforzo cooperativo ed essere in grado di indurre i collaboratori a fare la stessa cosa. La leadership si basa sul potere, e il potere si basa sulla cooperazione: non si scappa, dove c’è un NOI contro un IO, vince sempre il NOI. La cooperazione è il futuro, è il superamento della logica egoica che ci ha accompagnati fino ad oggi a suon di parol(acce) come competizione e concorrenza. Il vantaggio più grande, importante e duraturo è quello che si raggiunge insieme.

Vi invitiamo a riflettere su questi 11 fattori, a lavorare su ciascuno di essi, senza fretta ma senza sosta. Il risultato sarà una versione migliore, accresciuta ed arricchita di voi stessi che non vi consentirà di ritornare sui vostri passi. Sarete leader di voi stessi ed è questo il nostro augurio per la vostra Felicità.

leader, leadership, ottimismo, crescita personale, se stessi

Fissa un appuntamento

Lo scopo di ciascun percorso Fun-Raising è quello di accompagnare le Persone a vivere serenamente nel proprio mondo personale e professionale.