Ottimismo: come essere felici nonostante il lockdown

L’ottimismo, come ti abbiamo parlato nell’articolo “Ottimismo: come affrontare le difficoltà”, può essere appreso, come? Iniziando a cambiare il nostro modo di guardare agli eventi, anche quelli drammatici, in maniera alternativa e attraverso il nostro mini corso, preparato apposta per te.

La nostra “piccola battaglia” contro il pessimismo e la tristezza che minacciano le nostre giornate e il nostro benessere, continua.
In questi giorni ci sono veramente poche occasioni per distrarsi e divertirsi e questo, forse, ci fa sentire meno felici.

Ma siamo veramente sicuri che la felicità sia così legata al divertimento?

Ottimismo e felicità sono sinonimo di divertimento?

In una interessante ricerca condotta da un gruppo di studenti di Psicologia di Harvard, ci si è chiesti se la felicita derivasse più dalla pratica della gentilezza che non dal divertimento.

Dopo un’accesa discussione, gli studenti si sono assegnati un compito per la lezione successiva: impegnarsi in un’attività piacevole e in un’attività filantropica, e darne un resoconto.

I risultati sono stati stupefacenti.

L’euforia dell’attività «piacevole» (stare fuori con gli amici, guardare un film, mangiare una coppa di gelato con la panna e il cioccolato caldo) impallidiva di fronte agli effetti del gesto gentile.

Quando gli atti altruistici erano spontanei e richiedevano punti di forza personali, andava meglio tutta la giornata.

Una studentessa raccontò della telefonata di un suo nipote che chiedeva aiuto per l’aritmetica di terza elementare. Dopo un’ora di lezione, era rimasta stupita di scoprire che «per il resto della giornata riuscivo ad ascoltare meglio, ero più tranquilla e piacevo alla gente più del solito».

Come la gentilezza agisce sul nostro ottimismo

La pratica della gentilezza è una gratificazione.
La gratificazione è qualcosa di più del piacere , pure importante ma momentaneo, di un aperitivo in compagnia o di una bella serata al cinema.

La gratificazione chiama in causa i nostri punti di forza come la capacità di essere gentili, di aiutare qualcuno, di prenderci cura del giardino e così via.

A differenza del piacere, la gratificazione ha una durata più lunga e, se esercitata quotidianamente, può renderci Persone migliori e più felici.

Un’attività gratificante è caratterizzata da un impegno totale e dalla perdita dell’auto-consapevolezza: il tempo si ferma o trascorre molto rapidamente quando facciamo qualcosa di gratificante e la sensazione che proviamo alla fine è molto vicina a una “felicità intensa” che ci accompagna a lungo.

Per mantenere il nostro benessere, specialmente in un periodo come questo, è molto più furbo andare alla ricerca delle gratificazioni che dei piaceri. Anche perché con i vari coprifuoco e lockdown parziali e totali, puntare sui piaceri non è una scelta così saggia.

Ottimismo: come favorire il nostro benessere

Cerchiamo di compiere azioni che chiamino in causa i nostri punti di forza, che li sfidino in qualche modo.

Se ci sentiamo depressi, proviamo ad aiutare qualcuno a tirarsi su di morale; se ci sentiamo di cattivo umore, sforziamoci di usare il nostro senso dell’umorismo per far ridere qualcuno.

Quando il benessere deriva dall’impiego dei punti di forza e delle virtù, le nostre vite sono più felici, nonostante le difficoltà.

“Assegniamoci un compito” per questa settimana: andiamo alla ricerca dei nostri punti di forza, di quelle cose che ci piacciono, che ci fanno stare bene e che fanno stare bene anche le altre Persone.

Definiamo, poi, un piano d’azione, un piccolo programma delle attività che ci consentiranno di impiegare i nostri punti di forza.

Infine, come nell’esperimento degli studenti, facciamo un piccolo resoconto alla fine della settimana, sui risultati delle nostre attività, una sorta di “umorometro” che registri i cambiamenti nel vostro umore.

ottimismo, felicità, lockdown, coprifuoco,persona felice

Fissa un appuntamento

Lo scopo di ciascun percorso Fun-Raising è quello di accompagnare le Persone a vivere serenamente nel proprio mondo personale e professionale.