Per Un’analisi Dei Livelli Di Bene-Essere Delle Persone E Delle Organizzazioni

Dentro di te hai lo spazio, il territorio che ami. Hai un territorio che è tuo. Può trovarsi ai piedi della montagna, in campagna, vicino all’oceano, può essere di terra fertile, di sabbia, di quello che vuoi. Lascia che il tuo territorio arrivi a te (Alejandro Jodorowsky)

Quanto ti senti bene nella tua pelle? Quanto ti fanno stare bene la tua vita, il tuo lavoro, le tue relazioni?

Essere nel mondo ed esserci bene è un tuo diritto ma è anche un tuo dovere.

Senza un livello essenziale di bene-essere, ogni cosa diventa difficile: i rapporti con le Persone, la produttività al lavoro, persino soddisfare i propri bisogni fondamentali può farsi complicato. Questo proprio perché il bene-essere è un bisogno fondamentale.

Il BENE-ESSERE, quindi, dovrebbe trovarsi ogni giorno nella tua lista delle cose da fare.

Ma esiste una formula universale del bene-essere?

Probabilmente no.

Esistono molte combinazioni di fattori capaci di contribuire alla costruzione di uno stato di bene-essere.

Eccone alcuni:

I FATTORI CHIAVE DEL BENE-ESSERE

  • CONOSCERSI: una parte dell’impegno quotidiano di ciascuno di noi andrebbe dedicato all’esplorazione di sé, della nostra natura autentica, dei nostri bisogni, dei punti di forza e delle aree in cui sarebbe opportuno migliorare. Ascoltarsi è il punto di partenza lungo il cammino della conoscenza di sé.
  • VALORIZZARE I PUNTI DI FORZA: una volta portati alla luce, i nostri punti di forza vanno tenuti in allenamento. Se si scopre, ad esempio, di essere bravi nella scrittura è giusto scrivere; se ci si riscopre abili nelle relazioni Umane, bisogna intesserne di più. Lo scopo non deve essere diventare uno scrittore o un PR: valorizzare i propri punti di forza gratifica e aiuta a vivere bene.
  • VIVERE LA VITA COME PERCORSO DI SVILUPPO PERSONALE: se oggi siamo diversi da come eravamo ieri è perché le nostre esperienze danno forma ogni giorno alle Persone che siamo. Vivere la Vita come un Percorso vuol dire riconoscere a tutte le esperienze un valore formativo e coglierne, in particolare, il lato accrescitivo ovvero quello che può contribuire alla nostra evoluzione come Persone.
  • APRIRSI A SE STESSI E AL MONDO: vivere la Vita come un Percorso conduce all’apertura totale nei confronti di tutti gli aspetti della nostra esperienza interna ed esterna. Questa apertura ci rende accoglienti e sensibili tanto alle nostre reazioni e sentimenti, quanto alle reazioni e ai sentimenti degli altri. Perché il bene-essere passa anche dalle Relazioni di qualità.
  • RELAZIONARSI PROFONDAMENTE: tutta l’autenticità, la tensione verso la crescita e l’apertura realizzate attraverso gli step precedenti possono renderci Persone capaci di comunicare in modo intimo, reale, completo con l’Altro. Ciò è fonte di profonda soddisfazione e, dunque, di bene-essere.

Tutte le formule che troverai, combinando i diversi fattori, funzioneranno a una sola condizione: che il bene-essere rappresenti il primo punto della tua lista delle cose da fare ogni benedetto giorno!

Se desideri un confronto o vuoi elaborare la tua personale formula del bene-essere, puoi scriverci una mail oppure richiedere un primo appuntamento gratuito attraverso l’apposito form dei contatti.

Fissa un appuntamento

Lo scopo di ciascun percorso Fun-Raising è quello di accompagnare le Persone a vivere serenamente nel proprio mondo personale e professionale.

logo funraising